IL LIBRO DEGLI ACROSTICI - FRESCO DI STAMPA - 1926

Vai ai contenuti

IL LIBRO DEGLI ACROSTICI - FRESCO DI STAMPA - 1926

NARDO' FOTO ARTE STORIA
Pubblicato da Dino Martano in BANCA DEI SAPERI E DEL SAPER FARE · 18 Gennaio 2022


Nato a Nardo' il 23 marzo 1857. Poeta e letterato.
Conseguiti i diplomi di calligrafo  nel  1873,  maestro  elementare  nel 1875  e di  francese  nel  1882, insegnò  francese  nel  locale seminario e svolse mansioni di bibliotecario nella
"Biblioteca A.Vergari" utilizzando anche parte del suo tempo  per insegnare gratuitamente disegno agli operai. Dal 1909  fu direttore didattico. Tra le sue opere: la traduzione dal francese di "Le Orientali” di Victor  Hugo  (Trani  1884), Cose  Nosce  (poesie  dialettali neritine) (Nardò 1909), Il Libro degli Acrostici (Matino 1926), La Storia di Nardò (Galatina 1930), Versi (Galatina 1935). Morì a Nardò il 4 gennaio 1938.
Il libretto è stato  edito dalla Tipografia F.lli Carra' da Matino nel 1926.






Inizio questi brevi appunti sul libretto che presento, facendo mia la considerazione trovata all’inizio dell’opera. E’ una citazione di Anton Giulio Barrili, personaggio contemporaneo di Castrignanò.
Anton Giulio Barrili è stato un politico, scrittore, letterato, patriota e garibaldino italiano. Autore di una copiosa serie di romanzi, compose inoltre versi, novelle e commedie; Benedetto Croce ne elogiò lo stile letterario.
Le sue parole: ….tre belle cose ha il mondo: Conoscere, amare e sperare.
Lascio a ciascuno di voi, se lo vuole, il desiderio di fermarsi un attimo e considerare bene fino in fondo queste tre parole.
Ho ritrovato questo libretto su un banchetto in un mercatino dell'usato qui in provincia e mi dispiaceva lasciarlo lì senza dargli il giusto valore. Lo riproduco qui per intero sperando, ed anche sapendo, di fare cosa gradita ai miei amici insegnanti e non insegnanti. E’ sorprendente il gusto che si percepisce nel ripercorrere le strade tracciate da nostri illustri concittadini distintisi in vari modi nel campo della cultura in generale, ed in particolare della letteratura. Vedere la forma letteraria dell’acrostico, così come impostata dal Castrignanò, è piacevole. Infatti noto che questa formula è ancora oggi molto usata.  

Dino Martano


                                                   

                                                                                   



                             









            puntoincontro.aps@gmail.com                       C.F. 93150460751
L’Associazione Punto di Incontro Aps , senza scopi di lucro, si è costituita il 24 Settembre 2019, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia, con la relativa iscrizione al Registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale - RUNTS -   al numero 430/LE avvenuta in data 01 Dicembre 2020.
73048 - Nardò - Via Seminario, 3





Torna ai contenuti